tillage1.jpgtillage11.jpgtillage2.jpgtillage20.jpgtillage21.jpgtillage23.jpgtillage24.jpgtillage25.jpgtillage3.jpgtillage4.jpgtillage5.jpgtillage6.jpgtillage7.jpgtillage8.jpg
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla privacy

    Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalita' quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalita' potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la

    privacy policy

    Non hai acconsentito. La decisione puo' essere modificata.

Galleria Stoppioni

Galleria d’Arte Contemporanea “Vero Stoppioni”
di Santa Sofia

Viale Roma, 5 - 47018 Santa Sofia (Forlì – Cesena)

 

 

 

 galleria moreni

 

 

 

La Galleria d’arte contemporanea, ospitata in un edificio nel centro di S. Sofia, è nata nel 1990 per esporre e conservare le opere realizzate durante le varie edizioni del Premio Campigna. E’ intitolata a Vero Stoppioni, promotore del “Campigna” e sostenitore di quel singolare rapporto fra artisti e S. Sofia che è rimasto, fino ad oggi, una delle linee guida della manifestazione d’arte. All’interno dell’istituzione museale sono rappresentate le più interessanti tendenze artistiche italiane dagli anni 1950 ad oggi: il realismo, l’informale, la pop art, l’astrattismo, la rappresentazione metafisica, la nuova figurazione, fino alle più recenti produzioni (le ultime edizioni del Premio sono state dedicate alla valorizzazione della creatività giovanile under 35).

sala-stoppioniLa galleria possiede opere di artisti di fama nazionale ed internazionale, come Fabrizio Plessi, Mattia Moreni, Piero Ruggeri, Francesco Somaini, Pompilio Mandelli, Enzo Brunori, Giannetto Fieschi, Alberto Sughi, Eugène Berman, Giovanni Korompay, Aldo Borgonzoni, solo per fare qualche nome, assieme ad opere di pittori di ambito romagnolo. Un posto privilegiato all’interno della collezione è dedicato a Mattia Moreni.
L’alto pregio delle collezioni è comprovato dall’intervento, nelle passate edizioni del “Campigna”, di illustri critici; ad esempio Francesco Arcangeli, Enrico Crispolti, Luigi Carluccio, Renato Barilli, Claudio Spadoni, Fabio Cavallucci, Adriano Baccilieri.
foto cartello moreniIn una sezione della Galleria sono esposte le opere realizzate da Mattia Moreni (1920-1999), “il più mobile ed irrequieto fra i nostri maestri” come lo definisce lo storico dell’arte Renato Barilli. Moreni partecipò a varie edizioni del Premio Campigna e istituì un rapporto privilegiato con S. Sofia e il suo territorio.
Nella Stoppioni vi sono opere che fanno parte in prevalenza del ciclo “Regressione della Specie e della Specie Belle Arti”: cinque autoritratti, Santa Sofia prilla prima di esplodere, tela realizzata nel 1983 in occasione del XVII° Premio Campigna dedicato al paesaggio, La bistecca del vicino del 1984, un pastello su carta, una scultura in ferro dipinto. Presente anche una bellissima opera della fase della metamorfosi delle angurie (1968-1965) Un anguria in disfacimento o della lontanza (1973). Domina lo spazio espositivo la grande Mistura, realizzata dal Moreni fra il 1976 e il 1984, costituita da una coloratissima ed impressionante parte convessa (visibile anche dall’esterno della galleria), in cui i materiali sono stati incollati e deformati attraverso l’utilizzo (in dosi errate) di araldite, ed una parte concava in cui è quasi imprigionato “Il Narciso” o Mister Chimica, un calco a mezzo busto dell’artista (il Narciso possiede anche un supporto esterno all’opera maggiore).
Nel 1993 è partito il progetto di realizzare un Parco di sculture all’aperto strettamente legato alla Galleria d’arte contemporanea (installazioni di Mauro Staccioli, Eliseo Mattiacci, Francesco Somaini, Luigi Mainolfi, Nicola Carrino, Anne e Patrick Poirier, Hidetoshi Nagasawa).
Il Parco di sculture di S. Sofia, ancora in fase di realizzazione e valorizzazione, costituisce un interessante dialogo fra natura e arte contemporanea.

 

Personale:
Dott.ssa Caterina Mambrini - Direttrice della Galleria
Dott. Giuseppe Michelacci – Ufficio Cultura Unione di Comuni della Romagna forlivese - Unione montana - Collaboratore della Direzione
Il servizio di apertura, custodia ed informazioni si avvale della collaborazione dei Volontari del Servizio Civile Nazionale.

 

ORARI E GIORNI D’APERTURA:

La Galleria è aperta di norma la domenica dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00. E' attivo un servizio d'apertura su richiesta (0543/975428-29 - 0543/981854)

IMPORTANTE: In alcuni periodi la Galleria  rimarrà chiusa per il riallestimenti, si consiglia quindi di telefonare preventivamente.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
0543/975428-29 (Ufficio Cultura) – 0543/981854 (Museo Mambrini) 0543-974551 (Ufficio Cultura - sede di S. Sofia) - 320.4309480

 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Catalogo del patrimonio culturale dell'Emilia Romagna - Schede della Galleria Stoppioni

 

Carta dei Servizi dei Musei di Galeata, S. Sofia, Premilcuore

Comune di Santa Sofia